• Nuovo
La Terra e il Fuoco

Ciondolo Valknut e 24 Rune Futhark germanico in ottone

45,00 €
Tasse incluse
N° Riferimento: TCVAL24RUFG

Ciondolo con Simbolo Vichingo "Valknut" e cerchio con 24 Rune Futhark Germanico in ottone

Catenella in ottone lucidato non trattato.

Quantità

  • Pagamenti Sicuri - Acquista in tutta tranquillità. Decidi se pagare utilizzando la tua carta di credito o prepagata attraverso il circuito Paypal, oppure con sistemi tradizionali come bonifico anticipato o contrassegno. Pagamenti Sicuri - Acquista in tutta tranquillità. Decidi se pagare utilizzando la tua carta di credito o prepagata attraverso il circuito Paypal, oppure con sistemi tradizionali come bonifico anticipato o contrassegno.
  • Spedizioni Gratis - Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 69€ (Calabria e isole escluse). Spedizioni agevolate con Piego di Libri per tutti i prodotti editoriali. Scopri tutte le condizioni visitando la pagina Spedizioni e Resi. Spedizioni Gratis - Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 69€ (Calabria e isole escluse). Spedizioni agevolate con Piego di Libri per tutti i prodotti editoriali. Scopri tutte le condizioni visitando la pagina Spedizioni e Resi.
  • Soddisfatti o Rimborsati - Con Shop Benessere puoi stare tranquillo! Hai cambiato idea o non sei soddisfatto dei prodotti acquistati? Non ti preoccupare, hai 14 giorni di tempo per restituirli ed essere rimborsato. Soddisfatti o Rimborsati - Con Shop Benessere puoi stare tranquillo! Hai cambiato idea o non sei soddisfatto dei prodotti acquistati? Non ti preoccupare, hai 14 giorni di tempo per restituirli ed essere rimborsato.

Il Valknut è uno dei simboli più discussi ed enigmatici tra quelli presenti nella mitologia norrena. Visivamente è composto da tre triangoli intersecati gli uni negli altri. Compare in numerose pietre runiche risalenti all’età vichinga e si può vedere inciso su una roccia situata sull’isola svedese di Gotland, così come in alcuni oggetti del corredo funerario rinvenuti nella nave di Oseberg, in Norvegia. Viene menzionato in fonti di vari periodi, ma il nome Valknut è un composto del norvegese moderno e significa “nodo di coloro che sono caduti in battaglia“; nei tempi antichi era chiamato in modo diverso.

Il Valknut appare sempre e solo in connessione al culto dei caduti in battaglia, come nelle pietre o nelle navi funerarie menzionate prima. In molti casi è presente anche una raffigurazione di Odino, e quando non troviamo direttamente il dio accanto al Valknut, ci sono altri simboli fortemente associati a lui, come corvi o lupi, animali che sono compagni di Odino in molte leggende nordiche.

Trovare Odino in simboli legati al culto dei morti non deve sorprendere in quanto tra i molteplici aspetti del dio norreno vi era anche quello di psicopompo, cioè colui che accompagna gli spiriti defunti nell’aldilà, o quello di condottiero dell’armata dei morti, come i guerrieri del Valhalla o quelli della Caccia Selvaggia.

Odino era anche uno dei più potenti incantatori e sciamani. Nella letteratura, Odino e le sue Valchirie utilizzano spesso incantesimi che vengono descritti come lacci che si stringono attorno alla mente della vittima. La storica H.R. Ellis Davidson afferma che “Odino ha il potere di soggiogare la mente, così da rendere inermi in battaglia, oppure fa incantesimi utili a far vincere la paura e donare la furia del berserkir o l’ispirazione poetica”. Secondo lei ed altri studiosi, il Valknut, che ha l’apparenza di un nodo o di un laccio, rappresenta questo potere di incantare e stringere un legame intorno alla mente.



Questa è la spiegazione più plausibile, in quanto il seidr, la forma di magia più diffusa nel mondo norreno, e anche quella più descritta dalle fonti, consisteva nel raggiungere uno stato di coscienza tale da riuscire a discernere le tracce dei fili del destino, intessuti dalle Norne, talvolta riuscendo persino a mutarli secondo i propri desideri. In questo caso, il tessere o il fare incantesimi erano sinonimi, perciò non dovrebbe sorprenderci che questo simbolo del potere sulla vita e sulla morte sia raffigurato proprio come un nodo.



Un’altra spiegazione, da alcuni ritenuta più debole, vede nel Valknut il cuore del gigante Hrungnir, che venne sfidato da Odino a superarlo in una corsa a cavallo, ma il dio poteva contare sul suo velocissimo destriero a otto zampe e perciò vinse la gara. Il gigante allora s’infuriò e minacciò di uccidere tutti gli dèi, ad eccezione delle splendide Freya e Sif, che invece avrebbe portato con sé nella sua dimora. A questo punto Thor s’infuriò e i due cominciarono a combattere. Hrungnir schiantò contro il volto del dio del fulmine una pietra, e un frammento rimase incastrato nella sua fronte. Sofferente e ancor più arrabbiato, Thor abbatté dunque il suo martello sull’avversario, uccidendolo.


Il cuore di questo gigante viene menzionato nell’Edda in Prosa di Snorri Sturluson: “Hrungnir aveva un cuore fatto di pietra che puntava in tre direzioni, proprio come il simbolo che da allora venne chiamato Cuore di Hrungnir”. Questa sommaria descrizione ci dice che il Cuore di Hrungnir era di forma triangolare, ma non è certo che si tratti proprio del Valknut. Un cuore fatto di pietra non ha poi molto a che fare con la magia di Odino.



Secondo altre interpretazioni, i tre triangoli del Valknut rappresenterebbero il numero 3 moltiplicato 3 volte, dando origine al 9. Nove era un numero speciale per gli antichi norreni, perché nove erano i mondi che si sviluppavano attorno alle fronde e alle radici di Yggdrasil, l’albero del mondo.

Allo stato attuale delle nostre conoscenze, possiamo assumere che il significato del Valknut sia connesso al passaggio tra vita e morte e al potere di tessere incantesimi proprio di Odino. Conosciamo dunque il suo significato in generale, mentre ulteriori dettagli sul suo utilizzo in particolare rimangono un affascinante mistero.

TRATTO DA: https://arda2300.wordpress.com/2017/01/12/simboli-norreni-il-valknut/

Non ci sono recensioni dei clienti per il momento.

Scrivi la tua recensione